Weekend agrodolce al JapaneseGP

Moto3: Primo podio della stagione per Niccolò Antonelli. Il pilota del RedBull KTM Ajo partito dalla seconda casella in griglia ha confermato il suo buon feeling con il circuito di Motegi. Antonelli è riuscito a guidare la corsa per molti giri durante la prima parte e successivamente ad uno scambio di sorpassi con Romano Fenati ha concluso in seconda posizione, il primo podio con il Team Ajo.
Weekend difficile per il leader di campionato Joan Mir che dopo una sessione di qualifiche che l’ha visto ottenere la quattordicesima posizione, in gara il pilota del Team Leopard è dovuto partire dalla ventesima casella a causa della penalizzazione inflittagli al GP di Aragon. Per l’intera gara Mir ha provato a recuperare ma per la scarsa visibilità a causa della pioggia e un feeling non perfetto con la sua moto ha concluso in diciassettesima posizione.
Mir continua ad essere il leader di campionato (+55 punti) precedendo Romano Fenati ed il prossimo weekend avrà la seconda possibilità di conquistare il titolo mondiale Moto3 2017.
Moto2: Mattia Pasini ancora una volta nella top 5. Partito dalla quarta posizione il pilota del Team Italtrans è stato in grado di rimanere con il gruppo di testa mostrando il suo feeling con il bagnato circuito giapponese. Durante la prima parte di gara ha lottato per il podio ma successivamente ad aver rischiato la caduta in due occasioni ha deciso conquistare punti preziosi piuttosto di una caduta. Pasini ha concluso la sua corsa in quinta posizione a soli due decimi da Bagnaia.
Buon risultato anche per Miguel Oliveira che partito dalla seconda fila ha provato a rimanere con il gruppetto di testa ma non è stato abbastanza. Il pilota del Team RedBull KTM Ajo ha concluso in settima posizione portando un altro ottimo piazzamento nella top ten al suo team al primo anno di presenza in Moto2. Gara sfortunata per il compagno di squadra Brad Binder che partito dalla ventiquattresima posizione ha concluso la sua rimonta con una caduta successivamente ad aver recuperato dodici posizioni in soli otto giri.
MotoGP: Nessun punto per entrambi i piloti del Pull&Bear Aspar Team. I due compagni di squadra lasciano il GP giapponese senza aver ottenuto nessun punto a causa di una doppia caduta. Alvaro Bautista è stato spiazzato dalla decisione presa dalla direzione gara pochi minuti prima del Warm Up ovvero che la gomma anteriore super soft non si sarebbe potuta utilizzare in gara. Bautista partito dalla sedicesima posizione sin dai primi giri di gara non si è sentito a proprio agio sulla moto e a soli 3 giri dal termine è stato vittima di una caduta. Il suo compagno di squadra Karel Abraham dopo una buona partenza dalla settima fila ha provato a recuperare alcune posizione ma sfortunatamente con un piccolo highside ha dovuto dire addio alla sua gara.
Il prossimo round sarà il prossimo fine settimana in Australia nel circuito di Philip Island.

Un particolare ringraziamento ai team e ai piloti per il contributo tecnico nello sviluppare i nostri prodotti e per i risultati che ottengono in pista.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivi alla newsletter di Extreme Components e ricevi le novità sui nostri eventi e prodotti.
captcha 
Selezionando questa opzione accetti di ricevere la newsletter del nostro sito e accetti la nostra Privacy e Cookie policy
Potrai cancellarti dalla nostra newsletter in ogni momento grazie al link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo o tramite il pulsante Cancellati di questo modulo.
In questo sito vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti per garantire un servizio migliore nella navigazione. Per maggiori informazioni su come selezionare o rifiutare i cookie, leggi la nostra Cookie Policy.
Cliccando sul tasto Accetta acconsenti all’uso di cookie di terze parti. Leggi le Direttive e-Privacy - Leggi la normativa GDPR
Leggi l'informativa sulla Privacy e Cookie policy Accetta Rifiuta